0

Cardamomo Del Malabar 

Elettaria Cardamomum With. et Maton.

Il Cardamomo (Elettaria cardamomum White et Maton) è una pianta erbacea a rizoma perenne e tuberoso, alta fino a quattro metri, che ricorda nell’aspetto le nostre canne, originaria della regione di Malabar, in India, e di Ceylon, l’attuale Srilanka. E’ nota come la terza spezia più cara al mondo (dopo zafferano e vaniglia).

Il Cardamomo è stato usato in origine soprattutto nell’alimentazione come condimento per il suo profumo caratteristico; i suoi frutti sono ancora oggi usati per la preparazione del curry, del bitter e come correttivo ed aromatizzante, ma anche nell’industria farmaceutica. Gli vengono attribuite proprietà: eupeptico, carminativo, tonico-stimolante, antisettico, spasmolitico, fluidificante ed espettorante. Di qui le seguenti indicazioni per le dispepsie croniche non infiammatorie, atonia intestinale, cattiva digestione, aerofagia, eruttazioni, meteorismo, colon irritabile, nausea, bronchite.

Il Cardamomo non va usato in presenza di disturbi cronici del tratto gastrointestinale come  ulcera duodenale o gastrica, reflusso esofageo, coliti ulcerose, coliti spastiche, diverticolite.

Articoli correlati