0

Salcerella | Lythrum Salicaria

Lythrum salicaria L., conosciuta anche come Salcerella o talvolta chiamata salicaria, è una specie presente e diffusa in tutta l’Europa che colonizza prevalentemente le zone nei pressi dei corsi d’acqua.

Il nome generico deriva dal greco “lythron” (sangue rappreso), per il colore dei fiori e perché in passato si riteneva fosse efficace come cicatrizzante; quello specifico allude alla somiglianza delle foglie con quelle di alcuni salici.

Pianta erbacea perenne, grigio tormentosa, può superare il metro di altezza; il fusto è eretto tetragono; le foglie sono opposte o messe radialmente rispetto all’asse in simmetria e poste ad una stessa altezza; l’infiorescenza è una spiga apicale e fiori sono a 6 petali con calice cilindrico rigonfio, grigio-tormentoso o rossastro; con corolla grande 12-15 mm con petali ellittico lineari, acuti, roseo purpurei; l’intera pianta è ricoperta da una sottile peluria rossastra. Il frutto è una capsula oblunga che si apre a maturità per lasciare uscire numerosi piccoli semi bruno-giallastri. I semi possono essere dispersi mediante l’acqua (disseminazione idrocora). La salcerella fiorisce da giugno a settembre. E’ piuttosto comune in Italia in luoghi particolarmente umidi fino a 1200 m, lungo corsi d’acqua e suoli calcarei. Essendo una pianta acquatica, la Lythrum salicaria ha bisogno di un terreno costantemente umido.

Nelle sommità fiorite normalmente impiegate, i componenti principali sono: tannini, pectine, mucillagini, tra gli zuccheri la salicarina, carotenoidi, fitosteroli e ferro.

È una specie officinale dalle molteplici proprietà. Le radici venivano utilizzate in passato nella concia delle pelli, mentre i fiori erano utilizzati come coloranti, sia alimentari che di fibre naturali (cotone, lana). I germogli possono essere consumati in insalata, mentre le foglie possono essere usate come surrogato del tè.

Per via interna esplica azione astringente e antidiarroica. Come estratto fluido in forma di collutorio è lenitivo e antinfiammatorio del cavo orale o viene impiegato per lavande vaginali. Essendo una pianta acquatica, la Lythrum salicaria ha bisogno di un terreno costantemente umido

È una pianta mellifera, molto visitata dalle api, che ne raccolgono abbondante polline e nettare. Inoltre sono piante molto importanti per le api perché fioriscono in estate, quando spesso le risorse floreali sono molto ridotte.

La Salicaria è stata inserita nell’elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo.

Articoli correlati