0
Altri Vegetali Dal Mondo Vegetale

Melaleuca Alternifolia

Melaleuca alternifolia (comunemente noto come tea tree o albero del tè) è un albero della famiglia delle Mirtacee.

Il tea tree non ha nulla a che vedere con la Camellia Sinensis, la vera e propria pianta del tè.  

Originario dell’Australia orientale, cresce solo in una limitata area paludosa e presso i ruscelli lungo la costa nord del Nuovo Galles del Sud, ed è spesso la specie dominante nel suo habitat. L’isolamento di queste terre ha permesso l’evoluzione di moltissime specie vegetali diverse da quelle esistenti negli altri Continenti. Alcune di queste, come la Melaleuca Alternifolia, sono risultate particolarmente utili per l’uomo. Il curioso nome di “albero del tè” (Tea Tree) gli è stato attribuito dallo scopritore dell’Australia, James Cook, che imparò a preparare, imitando le usanze locali, un infuso rinfrescante con le foglie di quest’albero.

Si tratta di un arbusto che cresce solo in una limitata area paludosa e presso i ruscelli lungo la costa nord. Il nome Melaleuca deriva dalle parole greche mèlanos, nero e leukòs, bianco, per il contrasto esistente tra il fogliame verde scurissimo e la corteccia bianca. Le sue foglie in passato venivano messe a macerare in acqua per la preparazione di rimedi contro la tosse, il mal di testa e lesioni di varia natura alla pelle.

Le foglie sono lineari, lunghe dai 10 ai 35 mm e spesse 1 mm.; i fiori, bianchi, sono in grappoli lunghi dai 3 ai 5 cm; i frutti, legnosi e a forma di coppa, hanno diametro 2–3 mm. Per la droga si utilizzano le foglie.

L’olio essenziale di tea tree è un olio prezioso come ben noto dagli aborigeni della tribù Bundjalung, in Australia, che ne facevano uso fin dai tempi antichi definendolo come “il guaritore più versatile della Natura” utilizzato per curare ferite, piaghe, ulcere e per tenere lontani parassiti e termiti.

Il tea tree oil è un antisettico naturale ad ampio spettro e si presta per il trattamento di molteplici disturbi. Può essere utilizzato puro senza alcun problema o controindicazione. Da alcuni studi risulta essere in grado di neutralizzare batteri, funghi, protozoi e di esercitare un’azione antivirale interessante. Promuove azione immunostimolante e antinfiammatoria.

Del tea tree oil si utilizzano le foglie da cui si estrae l’olio mediante distillazione in corrente di vapore. Il profumo è pungente, speziato-erbaceo, il colore vira da trasparente a giallo verdognolo. Il tea tree oil contiene 48 composti organici, ma le sostanze più significative per la sua attività terapeutica sono due in particolare: il terpinene e il cineolo. Questi due principi attivi devono essere presenti nel prodotto finito in percentuali ben precise, in quanto indici di qualità dell’olio essenziale. Il governo australiano ha stabilito per legge che, per essere classificato come Tea tree oil, l’olio essenziale di melaleuca deve contenere oltre il 30% di terpinene e meno del 15% di cineolo (poiché esso sarebbe irritante se presente a concentrazioni maggiori), rispettando l’equilibrio che troviamo in natura.

L’olio essenziale di tea tree, o tea tree oil, è dotato di proprietà medicamentose in virtù dell’azione antibatterica, antivirale e antifungina ad ampissimo spettro.

Come tutti gli oli essenziali, il Tea Tree Oil, se utilizzato in dosi eccessive, può provocare reazioni allergiche cutanee e disturbi digestivi con nausea e vomito. Risulta controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e in pazienti con insufficienza epatica e renale. In genere è assolutamente sconsigliato, per via orale, a tutti i bambini al di sotto dei 5 anni.

Articoli correlati