0

Cananga Odorata

La Cananga odorata, comunemente conosciuta come ilang-ilang o ylang-ylang, è un albero della famiglia delle Annonaceae dai cui fiori si ricava l’omonima essenza usata in profumeria.

È un albero a crescita rapida che raggiunge un’altezza media di 12 metri. Le foglie, lucide e scure, sono lunghe e hanno forma lanceolata con margini ondulati. I numerosi e profumatissimi fiori crescono, solitari o riuniti in piccoli grappoli, in autunno e primavera. Sono giallo-verdastri (raramente rosa) e hanno 3-5 petali allungati e arricciati.

Il nome ilang-ilang (o ylang-ylang), di origine tagalog, potrebbe derivare dalla parola ilang, che significa regione selvaggia, o da ilang-ilan, ossia non comune, riferibile all’aroma molto particolare.

La pianta è nativa delle Filippine e dell’Indonesia e cresce comunemente nelle isole della Polinesia, Melanesia e Micronesia. Predilige terreni acidi tipici delle foreste pluviali e posizioni in condizioni di pieno sole o semiombreggiatura.

Dai fiori di Cananga odorata si può ottenere l’olio essenziale di Ylang ylang oppure l’olio di Macassar. La differenza tra questi 2 oli è la qualità: il primo è più prezioso per la sua più alta quantità di principi attivi, mentre il secondo, essendo solo una frazione di tutto il fitocomplesso, è meno pregiato. L’olio di Macassar è comunque usato in Erboristeria per le sue proprietà nutrienti sui capelli. Prodotti per capelli all’olio di Macassar sono tutt’oggi indicati per rinvigorire ed idratare capelli secchi, sfibrati e danneggiati.

L’olio essenziale di Cananga odorata, oltre ad avere un profumo inebriante ed afrodisiaco (che lo rende ingrediente fondamentale di moltissime formulazioni profumate quali saponette, bagnoschiuma e dopobarba) ha anche numerosissime proprietà benefiche. E’ innanzitutto un ottimo tonificante e astringente per la pelle, aiuta il derma a recuperare tono e luminosità, ma è indicato soprattutto in caso di acne e produzione eccessiva di sebo. E’ inoltre utile per proteggere, rinforzare e nutrire i capelli, soggetti a salsedine, vento e sole. Le ragazze delle Molucche infatti usano preparare un balsamo con i petali di Ylang-Ylang macerati al sole.

In Europa questo preparato è arrivato a noi tramite gli imperi coloniali, sotto forma di “Olio di Macassar”, come curativo, lucidante e stimolante della crescita dei capelli.

Essendo un’essenza molto intensa, in soggetti predisposti e con pelle particolarmente delicata e reattiva, potrebbe causare allergie cutanee o provocare nausea o mal di testa. Per questo motivo nei nostri cosmetici non ne vengono mai utilizzate dosi eccessive.

Trova indicazione secondo letteratura in caso di: ipertensione, tachicardia, crampi e coliche intestinali, insonnia, calo del desiderio sessuale femminile, infezioni delle vie respiratorie, infezioni delle vie urinarie.

Articoli correlati