0

CROM.3.1 | Quadro astrale della Fondazione G. Pascale

La Fondazione Pascale
È nata sotto il “segno” di Urano la Fondazione Pascale.

Urano, si sa, è un po’ matto, a cominciare dal fatto che è l’unico pianeta del nostro sistema solare a ruotare in direzione inversa rispetto agli altri corpi. In secondo luogo va osservato che lo stesso fu scoperto a cavallo della Rivoluzione Francese e porta con sé, pertanto, le stimmate del carattere rivoluzionario di quell’epoca.

Nella letteratura astrologica l’opposizione di Sole e Luna ad Urano, come c’è nel cielo di nascita della Fondazione (19 ottobre 1933), viene descritta quale sinonimo di instabilità, elettricità, colpi di scena, giri di boa a novanta gradi dalla sera alla mattina, fulmini a ciel sereno e via dicendo.

Con un simile cielo è impossibile non solo fare i famosi piani ventennali dell’era kruscioviana, ma anche accarezzare l’idea di realizzare quelli semestrali.

Per esorcizzare la matrice uraniana di un tale oroscopo occorrerebbe far vivere l’archetipo in oggetto dando un look eccentrico al prestigioso istituto o facendo adottare allo stesso regolamenti a dir poco originali, ma tutto ciò si scontra con il buon senso e con decenni di rispettabilissimo lavoro del personale scientifico, tecnico, amministrativo e d’ogni tipo.

E allora? E allora chi nasce quadrato non può morire tondo e ci si può consolare, almeno, notando che l’ottavo astro del nostro sistema solare è anche sinonimo di ricerca, genio scientifico e proiezione ultramoderna nello scibile.

Ciro Discepolo

Articoli correlati