0

La frutta secca: Noci Macadamia

Le noci di Macadamia sono i semi della Macadamia integrifolia, specie appartenente alla famiglia delle Proteaceae. Nativa delle foreste della costa nord-orientale dell’Australia, questa specie ama i terreni ricchi di minerali delle foreste tropicali e subutropicali e cresce bene non solo in Australia, ma anche nelle Hawaii, nell’America Centrale, in Brasile e in alcune regioni dell’Africa del Sud.

Le noci di Macadamia sono, tra i semi oleosi, quelli con più alto contenuto di acidi grassi monoinsaturi (quindi preziosi per il nostro benessere): ben il 70%; sono ricche anche di minerali e vitamine.  Si tratta di  frutti molto nutrienti, ricchi di minerali (soprattutto calcio e fosforo) e vitamine A, B1 e B2. Contengono fitosteroli (116 µg in 100 g), soprattutto beta-sitosterolo (108 µg in 100 g), flavonoidi (preziosi antiossidanti naturali) e elevate quantità di acido palmitoleico, che sembra avere effetti molto positivi sul metabolismo portando all’organismo benessere e longevità. Le noci di Macadamia contribuiscono pertanto a combattere i radicali liberi, quindi l’invecchiamento cellulare, e il colesterolo “cattivo”; inoltre grazie al contenuto di fibre regolarizzano l’attività intestinale.

100 g di noci di Macadamia apportano circa 700 Calorie ripartite come segue: 93% lipidi, 4% proteine, 3% carboidrati.

Per quanto attiene l’uso del frutto in cucina, le noci di Macadamia vengono acquistate solitamente già sgusciate poiché il guscio non è facile da rompere; il loro sapore è dolce e delicato e vengono utilizzate per accompagnare secondi di carne o per preparare dolci, gelati, torte e torroni; le noci di Macadamia si sposano molto bene con il miele e il cioccolato. Fare attenzione perché queste noci sono tossiche per cani e gatti. L’effetto tossico sparisce comunque dopo circa 48 ore.

Articoli correlati