0

Balsamo del Canada | Abies balsamea

Il balsamo del Canada (o trementina del Canada, o balsamo d’abete) è una trementina ottenuta dalla resina dell’abete balsamico (Abies balsamea). La resina, disciolta in oli essenziali, è un liquido di colore giallognolo, viscoso e adesivo che secca in una massa trasparente. La resina è insolubile in acqua, mentre si solubilizza in solventi organici quali xilene, cloroformio, benzene ed etere.

Per via del suo indice di rifrazione (n = 1.52) simile a quello del vetro crown, il balsamo del Canada purificato e filtrato ha avuto un tradizionale impiego come adesivo completamente trasparente (una volta asciugato) per vetri, lenti e componenti ottici (ad esempio è un materiale fondamentale per la costruzione di un prisma di Nicol). In microscopia, viene inoltre impiegato per la conservazione permanente dei campioni sul vetrino, e per incollare il vetrino coprioggetto. Il suo impiego come adesivo in ottica è andato scemando durante gli anni della Seconda guerra mondiale, quando è stato via via sostituito da adesivi poliesterici, epossidici e poliuretanici

L’abete balsamico è una specie di abete nordamericana, nativa soprattutto del Canada centrale e orientale (dall’isola di Terranova occidentale alla parte centrale dell’Alberta) e del nord-est degli Stati Uniti (dal Minnesota orientale al Maine, e a sud dai Monti Appalachi alla Virginia Occidentale). E’ molto popolare come albero di Natale, soprattutto nel nord-est degli Stati Uniti. La resina è utilizzata per produrre il balsamo del Canada.

Il legno, seppur di modeste dimensioni, è lavorato per essere utilizzato in edilizia, e la cellulosa per la fabbricazione della carta. Si utilizzano soprattutto le gemme e i giovani rami con le foglie. La corteccia resinosa dell’abete bianco viene distillata per ottenere la trementina di Strasburgo. I germogli e le foglie distillati forniscono un olio espettorante e antisettico impiegato contro la tosse, nelle inalazioni per l’asma e per profumare di pino i prodotti igienici.

La resina dell’abies balsamea è utile per combattere il catarro, viene applicata come un cataplasma per alleviare il dolore prodotto dalle artriti, dai tagli e dalle contusioni.

La gomma balsamica è masticabile. Gli aghi resinosi, le pigne e i germogli invernali vengono aggiunti al pout-pourri.

L’olio dell’abete balsamico è un repellente per i roditori, non tossico, approvato dall’EPA; viene anche usato come deodorante e come incenso.

Come pianta ornamentale non è molto considerato, a causa della sua scarsa longevità negli impianti in parchi e giardini urbani, anche se esistono alcune cultivar. Per secoli è stato utilizzato nella medicina tradizionale dei nativi americani, come antisettico; attualmente il suo uso nella moderna fitoterapia è decaduto.

Articoli correlati