Tendenze

La ratatouille

La ratatouille è un contorno a base di verdure tipico della cucina provenzale diffuso in gran parte della Francia e in particolar modo nella città di Nizza dove viene chiamata appunto ratatouille niçoise; il suo nome rievoca il gesto di rimestare le verdure che deriva dal francese touiller e dall’occitano ratatolha.

É composta da verdure fresche (melanzane, zucchine, pomodori, cipolle, peperoni) tagliate a rondelle o a cubetti di uguale dimensione e stufate insieme in padella con erbe aromatiche che esaltano il gusto degli ortaggi rispettando il giusto ordine di inserimento in pentola per non rischiare di cuocerle eccessivamente o al contrario di farle rimanere troppo croccanti. Senza aceto, olive e capperi; la vera Ratatouille, si prepara semplicemente con olio extravergine.

In genere si prepara in estate quando le verdure sono più abbondanti e saporite e può essere aromatizzata con del timo fresco, basilico o altre erbe aromatiche a piacere.

Servita come contorno con un accompagnamento di riso bollito, patate o anche semplicemente sul pane croccante, è spesso arricchita con della cipolla tagliata a velo.

Queste verdure in padella possono essere paragonate per gusto e consistenza alla nostra peperonata o alla caponata siciliana e servita come contorno per tantissimi secondi piatti a base di carne. Una sinfonia di profumi e colori!

Come ogni piatto tradizionale, esistono tantissime varianti: con aggiunta di salsa di pomodoro o vinaigrette; la Ratatouille al forno, con aggiunta di patate; con verdure tagliate a cubetti e molte altre.

In Italia, questa ricetta, diventa popolare nel 2007, quando esce l’omonimo film di animazione che narra le vicende di un topolino di nome Ratatouille che vuole diventare un grande chef.

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto: Valore energetico: 418 kj / 101 kcal.

Redazione amaperbene.it

AMAxBenE è l’acronimo di AliMentAzione per il BenEssere

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio