Il Pane

Pita (Pane Pita)

La pita è un pane a doppia lievitazione, sottile e dalla forma rotonda, tipico della cucina greca e mediorientale.

Prepararla è semplicissimo. Basterà raccogliere in una ciotola la farina con il lievito, unire l’acqua tiepida, poca alla volta e fino a completo assorbimento, l’olio e il sale, e lavorare il tutto su un piano di lavoro leggermente infarinato. Il composto ottenuto, una volta lievitato, verrà suddiviso in tanti dischetti da circa 100 gr ciascuno che verranno fatti riposare ancora e poi cotti in forno oppure in padella: il risultato saranno delle focaccine, leggere e fragranti, ideali da gustare calde al momento, in accompagnamento agli ingredienti più svariati, o preparare in anticipo e portare con sé al mare o durante una gita fuori porta.

Dalla consistenza soffice e dal sapore neutro, molto simile al pane arabo ma più sottile, la pita è perfetta per raccogliere condimenti e salse morbide come l’hummus o il baba ganoush, oppure per avvolgere i falafel, il kebab o il gyros, il tradizionale street food ellenico a base di lonza di maiale e salsa tzatziky. Può essere anche farcita, come fosse una piadina, con prosciutto crudo e squacquerone, verdure grigliate, salmone e avocado… o utilizzata al posto del pane in abbinamento a insalate o a qualsiasi preparazione di carne o di pesce.

Come ogni ricetta tradizionale esistono diverse varianti: con carne di pollo, maiale, pecora, agnello o un mix di carni; ci sono anche le varianti vegetariane con tante verdure sfiziose oppure con pesce.

Calorie e valori nutrizionali della Pita greca (una pita):

90 g di Pita greca (una pita) apportano 247,50 calorie (kcal), equivalenti a 1036,23 kJoule, così suddivise: grassi 4% (9,72 kcal, di cui saturi 13,5 kcal), carboidrati 81% (200,52 kcal, di cui zuccheri: 10,32 kcal), fibre 2% (3,96 kcal), proteine 13% (32,76 kcal).

Redazione amaperbene.it

AMAxBenE è l’acronimo di AliMentAzione per il BenEssere

Articoli Correlati

Vedi anche...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio