0

Asperula | Galium odoratum

L‘asperula, nome scientifico Asperula odorata, è una pianta perenne, detta comunemente stellina odorosa, appartenente alla famiglia delle Rubiacee, molto comune, originaria dell’Europa e dell’Asia occidentale. Cresce in montagna tra un’altezza di circa 400 e 1600, nei boschi di faggi e latifoglie. In Italia si trova in Toscana ed in altre regioni, specialmente in faggete. La pianta ha il fusto quadrangolare; foglie ovali, ruvide disposte in verticilli di 6 -9; fiori, non grandi, bianchi, con corolla formata da 4 petali riuniti in infiorescenze con stelo.

È tipica la sua profumazione quando viene essiccata o fatta appassire. Le foglie secche sono usate in sacchetto come antitarmico da armadi, per profumare il tabacco da pipa, o per fissare gli aromi nei pot-pourri.

In Germania viene utilizzato anche in gelateria, e il suo sciroppo addizionato alla famosa Berliner Weisse e il gusto è noto come Waldmeister.

Le proprietà dell’Asperula sono varie: diuretiche, depurative, disintossicanti, sedative, antisettiche, toniche e colagoghe, ma anche decongestionanti e sedative. Viene perciò impiegata nel trattamento dell’insonnia, del mal di testa (cefalea muscolo-tensiva), della cattiva digestione, di coliche, infezioni renali e pelle arrossata e congestionata. Tali benefici sono dovuti alla sua particolare composizione, contiene infatti cumarine, asperuloside, lipidi, tannini, antrachinoni, flavonoidi, acido nicotinico e vitamina C. Ha anche proprietà terapeutiche: viene usata come antispasmodica e gastroenterica. Dalla radice si ricava anche un pigmento giallo.

Lungo l’arco alpino viene usata anche per aromatizzare la grappa cui conferisce un delicato colore verde. In Germania e nei paesi dell’Est, questa pianta officinale viene utilizzata per aromatizzare e profumare il Maitrank o vino di maggio, un’ infusione di Asperula in fiore in vino bianco zuccherato.

Articoli correlati