0

Cactus Grandiflorus

Selenicereus (A. Berger) Britton et Rose, 1909 è un genere di piante succulente della famiglia delle Cactacee (quindi fa parte della specie dei cactus), originario dell’America centrale e meridionale.

Il nome scientifico deriva dal greco selene = luna e dal latino cereus = candela di cera, così come da grandiflorus = dai grandi fiori. Candela di cera fa riferimento alla forma assunta dagli steli durante la crescita, alcune sezioni dei quali sono dritte come candele, così come per la loro combustibilità. Essiccate e intinte nell’olio, gli indiani d’America le utilizzano come fiaccole.

Regina della notte è il nome comune dato al Selenicereus grandiflorus, pianta succulenta costituita da un fusto che può arrivare a misurare anche alcuni metri, dal diametro di circa quattro centimetri, spinoso lungo le coste, che sono quattro – otto. Il nome comune è giustificato dalla bellezza e dalla grandezza dei fiori, che si aprono quando la luce lascia il posto alla notte, e che solo nel buio più totale si aprono completamente.

Si tratta di una pianta originaria dell’America meridionale: Grandi Antille (Cuba, Isole Cayman, Porto Rico, Giamaica e Haiti), Messico, Guatemala, Belize, Honduras, Nicaragua e poche altre località dell’America meridionale e centrale. Il suo habitat è principalmente nella regione costiera degli stati di Vera Cruz e di Taumalipas. Viene coltivato in serra, come pianta ornamentale. Allo stato naturale si trova ad altitudini intorno a 700 metri s.l.m. arrampicata su alberi e rocce.

Sono note le proprietà benefiche sul cuore, ma se assunta in grande quantità può produrre irritazioni gastriche ed allucinazioni.

Le proprietà cardiache, stimolanti e diuretiche, esplicate da un mix di principi attivi noti come cactina e ordenina. La cactina è utilizzata nel trattamento dell’insufficienza cardiaca derivata da un eccesso di caffeina o tabacco o causata da disturbi nervosi; l’ordenina è un tonico cardiaco e ha capacità ipotensive. Inoltre, è utilizzata anche nel trattamento della diarrea.

Una tintura ottenuta dalla Regina della notte aiuta nel trattamento delle aritmie cardiache funzionali, angina (stenocardia) cuore senile e dopo un infarto cardiaco. L’omeopatia impiega la preparazione a base di Regina della notte per contrastare inoltre i disturbi digestivi associati a flatulenza e dolori acuti così come dolori mestruali.

Articoli correlati