0
Altri Vegetali Dal Mondo Vegetale

Chionanto della Virginia

Chionanthus virginicus (o albero della neve) è un arbusto deciduo o un piccolo albero della famiglia delle Oleaceae che cresce fino a massimo 10-11 metri, originario delle savane e pianure degli Stati Uniti sudorientali, dal New Jersey del sud alla Florida, e ad ovest dell’Oklahoma e del Texas.

I fiori bianchi si vedono meglio dal basso. Il colore dell’autunno è di un bel colore giallo chiaro, un buon contrasto con i viburni e gli evergreen. Preferisce un terreno umido e una situazione riparata.

I fiori del Chionanthus virginicus profumatissimi e sono riuniti in dense e vistose pannocchie sugli apici dei rami; la corolla dei fiori è composta da petali nastriformi penduli di colore bianco. I petali dei fiori del Chionanto della Virginia, come quelli del Viburno palla di neve o Viburno opulus, quando cadono sul terreno creano un manto bianco come la neve caduta da poco.

I frutti che compaiono dopo la fioritura sulle piante femminili, sono bacche o drupe simili alle olive che, in autunno proprio quando il fogliame incomincia a cadere, maturano assumendo un bel colore blu – nerastro. Le piante impollinate dagli insetti fioriscono in primavera tra maggio – giugno. Talvolta la fioritura si protrae fino alla fine di Luglio.

Una caratteristica particolare di questo tipo di arbusto è la sua notevole resistenza all’inquinamento ambientale. Per questo motivo, il chionanto della Virginia può essere coltivato nei parchi pubblici o lungo le rive dei fiumi e dei laghetti artificiali di città.

Il nome del Chionanthus deriva dal greco, chion (neve) e anthos (fiore) che fa riferimento ai fiori bianchi e significa fiore di neve.

Gli Indiani nativi americani utilizzavano le parti commestibili (radici) per la preparazione di infusi e tisane decongestionanti del cavo orale, come gengiviti ed afte di varia natura e anche per la cura di affezioni epatiche e renali, oppure per trattare le infiammazioni della pelle.

Le radici essiccate e la corteccia della pianta venivano inoltre utilizzate per contrastare con efficacia le infiammazioni della pelle e il trattamento di piaghe e ferite.

Il chionanto della Virginia viene usato dai tempi remoti come diuretico e febbrifugo. Accanto agli utilizzi correlati al benessere e alla salute, la pianta può anche essere adibita a finalità di tipo alimentare.

I frutti del chionanto della Virginia possono essere conservati in salamoia, proprio come si fa abitualmente con le olive.

Articoli correlati